fbpx

Questo sito utilizza i cookie darti un'esperienza pratica e senza soluzione di continuità. Continuando a navigare in questo sito, concordi con l'utilizzo dei cookie. Scopri di più sui cookie nella pagina informativa.

Una chiusura di bilancio senza rischi

chiusura di bilancio

Chiusura di bilancio: cos'è il bilancio aziendale e come lo si chiude

 

Sì, lo sappiamo bene, mettere mano ai conti può essere un’operazione non sempre piacevole: non si sa bene quando e come se ne esce. La chiusura di bilancio, il controllo delle entrate e delle uscite, il tirare le somme di un anno di impresa, specie in questi tempi difficili in cui tutti i piani economici e di sviluppo sono stati bloccati e sospesi per due/tre mesi dallo stop forzato dovuto all’epidemia Covid-19, sono prassi che necessitano di molta attenzione e possono destare qualche preoccupazione in più.

Il periodo della chiusura di bilancio è quel momento dell’anno che ogni imprenditore teme e aspetta con un po’ di apprensione. È quando si fanno i conti, quando si tirano le somme dell’anno appena trascorso e si mettono nero su bianco le voci in entrata 😊 e in uscita 😟.

Per farvi vivere questo momento con più leggerezza e prepararvi alla chiusura di bilancio 2020, abbiamo deciso di scrivere per voi questo articolo, consideratelo più una check-list, un vademecum, per arrivare più sicuri al momento della chiusura di bilancio.

 

 

Il Bilancio di esercizio

 

Il primo passaggio per arrivare pronti e preparati alla chiusura di bilancio è la compilazione del bilancio di esercizio. Questo documento contabile contiene, in sintesi, la registrazione di tutte le entrate e le uscite della vostra impresa. A sua volta il Bilancio di esercizio è composto da:

  • Stato Patrimoniale: lo stato patrimoniale è il documento che descrive e fotografa la situazione patrimoniale dell’azienda. Può essere attivo quando comprende le attività e gli investimenti o passivo quando comprende le passività e il capitale netto;
  • Conto economico: è il documento che specifica i costi e i ricavi e i costi di competenza. È formato da quattro indici: valore della produzione, costi della produzione, proventi e oneri finanziari, rettifiche di valore di attività finanziarie e il risultato d'esercizio. 
  • Nota integrativa: La nota integrativa contiene tutte le informazioni aggiuntive, svolgendo tre funzioni principali: descrittiva, esplicativa, informativa.

 

 

La chiusura di bilancio nel dettaglio

 

La chiusura di bilancio è il momento conclusivo dell’anno “economico” della tua azienda e, abbiamo visto, si ottiene elencando le entrate e le uscite. Per farlo, bisogna basarsi su tutta quella serie di documenti contabili che la vostra impresa produce. 

La chiusura di bilancio è quel documento che delinea la situazione patrimoniale e finanziaria dell’azienda e ha un duplice obiettivo:

  • Rispondere agli obblighi contabili e fiscali previsti;
  • Mettere a disposizione del pubblico informazioni sull’andamento dell’impresa.

Vediamo nei paragrafi seguenti come procedere per fasi alla chiusura del bilancio.

 

 

Verifica delle scritture contabili

 

Il primo passaggio fondamentale è la verifica delle scritture contabili, ovvero il controllo delle seguenti voci:

  • Cassa e crediti verso i clienti;
  • Banche;
  • Debiti verso i fornitori;
  • Beni ammortizzabili.

Se i conti non tornano o si trovano degli errori bisogna considerarne l’entità e, se il disavanzo è importante, è necessario correre ai ripari correggendo gli errori.

 

 

Le scritture di assestamento

 

Come dice il nome stesso, le scritture di assestamento sono quei movimenti contabili che hanno lo scopo di assestare, ovvero di aggiustare e integrare le componenti del reddito. 

Questa tipologia di documenti contabili si suddivide a sua volta in:

  • Scritture contabili di integrazione: hanno l’obiettivo e il compito di includere tutti i costi e ricavi di esercizio e si riferiscono ai costi di competenza che non sono stati ancora liquidati;
  • Scritture contabili di storno: hanno la funzione di correggere i costi e i ricavi del Conto economico.

Solo una volta che tutte le operazioni elencate fino a questo punto sono state portate a termine si può chiudere il bilancio e finalmente capire se il tuo business chiuderà l’anno con il segno positivo, cosa che ti auguriamo vivamente.

Noi di Lex & Business sappiamo bene che la materia del bilancio aziendale è ostica e, pertanto, è necessario avere competenze contabili molto specifiche e settoriali. Purtroppo, eventuali errori in questo settore si pagano e il rischio che si corre è quello di finire sotto la lente del Fisco, cosa che non auguriamo a nessuno.

Per evitare questo tipo di inconvenienti Lex & Business mette a vostra disposizione un team di esperti contabili e gestionali specializzati nella redazione dei bilanci. Sono disponibili per consulenze ad hoc e piani finanziari specifici per far crescere il tuo business e portarlo al livello successivo. Contattaci per avere altre informazioni!

Vuoi ricevere la nostra Newsletter con informazioni utili per la tua azienda?

I dati raccolti verranno trattati nel pieno rispetto del Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati n. 2016/679, anche noto come GDPR.
* obbligatori

Obbligatori

Puoi annullare l'iscrizione in qualsiasi momento facendo clic sul collegamento a piè di pagina delle nostre e-mail. Per informazioni sulle nostre pratiche sulla privacy, visitare questo sito Web.

Usiamo Mailchimp come nostra piattaforma di marketing. Cliccando sotto per iscriverti, riconosci che le tue informazioni saranno trasferite a Mailchimp per l'elaborazione. Ulteriori informazioni sulle pratiche sulla privacy di Mailchimp qui.

Consulenza di direzione

Indirizzo


Milano, Via Monte Napoleone 8
20121


Lex & Business S.r.l. - P. IVA 09187470969 | Designed by Progetti PMI - Mattia Zanin | Informativa Privacy & Cookies